Logo Avis- Linee guida gestione di un'AVIS
Cerca

Gestione di un'AVIS

Gestione di un'AVIS

1. Organi E CARICHE Sociali

1.1 - ASSEMBLEA DEGLI ASSOCIATI

Compiti

  • Approvazione bilancio consuntivo dell’anno precedente, ratifica bilancio preventivo dell’anno in corso, approvazione linee di indirizzo proposte dal Consiglio Direttivo;
  • nomina/revoca Consiglio Direttivo;
  • nomina delegati Assemblea sovra ordinata;
  • nomina/revoca Addetto contabile/Organo di controllo;
  • nomina Commissione Verifica Poteri (nell’anno precedente alle elezioni), se il Regolamento dell’AVIS Regionale non prevede che il compito possa essere assolto dal Segretario dell’AVIS Comunale.

Quando si riunisce

Si riunisce in via ordinaria almeno una volta l’anno entro il 28 febbraio per le Comunali (entro il 31 marzo le Provinciali, entro il 30 Aprile le Regionali ed entro il 31 maggio il Nazionale).

Chi partecipa

Partecipano tutti i soci che, alla data dell’Assemblea medesima, non abbiano presentato domanda di dimissioni e non abbiano ricevuto provvedimento d’espulsione.

Hanno diritto di voto i soci iscritti al 31/12 dell’anno precedente (nelle assemblee comunali i componenti del Consiglio non possono votare i documenti di bilancio).

Delibere di competenza dell’Assemblea degli Associati

DECISONI ORDINARIE

Quorum Costitutivo

Prima convocazione:
50%+1 degli aventi diritto.
Seconda convocazione:
qualunque sia il numero degli associati presenti.

Quorum Deliberativo

Maggioranza dei soci presenti.

Modifiche statutarie

Quorum Costitutivo

Prima convocazione:
50% degli associati.
Seconda convocazione:
almeno 1/4 degli associati.
Terza convocazione:
1/10 degli associati.
Quarta convocazione:
2% degli associati.

Il quorum costitutivo è valido solo in caso di mancato raggiungimento dei quorum previsti per le convocazioni precedenti.

Quorum Deliberativo

Voto favorevole dei 2/3 dei presenti.

Scioglimento dell’Associazione E Devoluzione del patrimonio

Quorum Costitutivo

Almeno 3/4 dei soci.

Quorum Deliberativo

Voto favorevole dei 3/4 dei soci.

In deroga all’art. 24, c. 1, del Codice del Terzo Settore (CTS), l’Assemblea degli Associati è costituita da tutti gli associati che risultano iscritti nel libro degli Associati aggiornato al 31 dicembre dell’anno precedente e che, all’atto della convocazione dell’Assemblea medesima, non abbiano presentato domanda di dimissioni e non abbiano ricevuto provvedimento d’espulsione.

Nelle sedi Provinciali, Regionali e Nazionale partecipano anche tutti i rappresentanti legali delle AVIS sotto ordinate, mentre gli Associati nominano i delegati, secondo indicazioni di Statuto e regolamento.

I delegati degli Associati persone fisiche mantengono il loro incarico fino alla nomina dei nuovi delegati nell’Assemblea.

I componenti degli Organi Provinciali, Regionali e Nazionali NON possono essere nominati DELEGATI alle Assemblea che rappresentano.

L’Assemblea degli Associati si riunisce in via ordinaria almeno una volta l’anno (entro il 28 febbraio le Comunali, entro il 31 marzo le Provinciali, entro il 30 Aprile le Regionali ed entro il 31 maggio il Nazionale) per l’approvazione del bilancio consuntivo dell’anno precedente e per la ratifica del bilancio preventivo dell’anno in corso.

L’Assemblea degli Associati si riunisce, inoltre, quando deve assumere delibere di propria competenza, nei casi di impossibilità di funzionamento degli altri organi di governo della stessa AVIS, ogni qualvolta lo ritiene necessario il Presidente o quando viene richiesto congiuntamente da almeno 1/10 degli Associati o dall’Addetto Contabile e di Bilancio/Presidente dell’Organo di Controllo.

L’Assemblea è convocata dal Presidente dell’Associazione con avviso scritto inviato almeno quindici giorni prima della seduta ovvero, in caso di urgenza, a mezzo telegramma, fax o messaggio di posta elettronica spediti almeno due giorni prima.

In prima convocazione l’Assemblea è validamente costituita quando siano presenti almeno la metà dei suoi componenti; in seconda convocazione è valida qualunque sia il numero degli associati presenti direttamente o per delega.

Per deliberare le modifiche statutarie occorre in prima convocazione la presenza di almeno la metà degli associati; in seconda convocazione la presenza di almeno un quarto degli associati; in terza convocazione la presenza di almeno un decimo degli associati; in quarta convocazione, da effettuarsi nel caso di mancato raggiungimento dei quorum previsti nelle prime tre convocazioni, occorre la presenza di almeno il due per cento degli associati; la proposta di modifica deve essere approvata in ogni caso con il voto favorevole dei due terzi dei presenti.

Alle sedute dell’Assemblea degli Associati partecipano di diritto i componenti del Consiglio Direttivo e l’Addetto contabile e di bilancio ma nell’assunzione di deliberazioni in ordine al bilancio consuntivo o che riguardino la responsabilità dei componenti del Consiglio, gli stessi non partecipano al voto.

Della convocazione dell’Assemblea viene data comunicazione all'AVIS sovra ordinata, la quale potrà inviare un proprio rappresentante.

Per chi rinnova le cariche: deve essere nominata la Commissione Elettorale. Il Presidente, i Vicepresidenti, il Segretario e il Tesoriere NON possono detenere la medesima carica per più di due mandati consecutivi.

Ai detentori di cariche sociali spetta esclusivamente il rimborso delle spese effettivamente sostenute e documentate in relazione all’assolvimento dell’incarico (ricordarsi di deliberare l’importo del rimborso chilometrico in Consiglio una volta all’anno).

Naviga
Link utili
Download
Skip to content